Riconoscere la qualità di un mobile

Quando si è alle prese con l’arredo di casa e in particolare con la scelta di mobili considerati “importanti” come la cucina, l’armadio, la parete attrezzata per il soggiorno, il letto e il divano….come è possibile orientarsi nella vasta scelta oggi disponibile sul mercato? In fatto di armadi, letti e pareti attrezzate possiamo aiutarvi a rispondere ad una domanda fondamentale: come riconoscere la qualità di un mobile?
Cassettiera in legno Fontana Girovagando per il Salone del Mobile o per molti negozi, vi sarà sicuramente capitato di vedere qualcuno “bussare” con le nocche delle dita su un’anta o sul piano di un tavolo. Non sta cercando di capire se il mobile è maturo come si fa con le angurie (che poi, avete mai capito come funziona?), è probabile che stia solo tentando di percepire se ha a che fare con legno vero, con massello, oppure con altri materiali.
Ecco perché anche noi abbiamo sentito l’esigenza di inserire all’interno del nostro portale una pagina dedicata al perché scegliere Napol: perché troviamo sia corretto e doveroso spiegare come sono fatti i mobili che produciamo, da dove prendiamo le materie prime e come lavoriamo.
Un arredo di qualità è destinato a durare a lungo, è sempre bello, funzionale e non passa di moda.

Vediamo i 5 punti fondamentali che per noi definiscono e caratterizzano un mobile di qualità.

1.
Materiali: mobili in vero legno impiallacciato

Innanzitutto: il vero legno. Durevole, non inquinante, facile da pulire senza bisogno di detergenti o sostanze chimiche, il legno caratterizza tutta la nostra produzione.
Non impieghiamo legno massello, perché la tecnica dell’impiallacciatura ci permette di offrire collezioni dal perfetto equilibrio qualità-prezzo.

Falegname Napol Mobile soggiorno impiallacciato in legno di olmo 593

L’impiallacciatura consiste nel rivestire con sottili fogli di vero legno, i pannelli in tamburato, multistrato o Medium Density che costituiscono le componenti dei nostri arredi.

L’impiallacciatura non è una tecnica nuova: fin dal Rinascimento gli artigiani la mettevano in pratica per nobilitare legni meno costosi tramite la sovrapposizione di essenze di pregio. In questo modo si ottimizzava l’utilizzo di queste ultime che non venivano così “sprecate” ed il prezzo dell’arredo finito risultava più contenuto.

2.
Lavorazioni caratterizzanti: mobili in multistrato di legno

Una delle lavorazioni caratterizzanti della produzione Napol è rappresentata da ante e pannelli curvi. La curvatura delle superfici è resa possibile dal multistrato e negli anni si è trasformata in una sorta di marchio di fabbrica.
Si tratta di pannelli stratificati composti da fogli di legno sovrapposti a senso alternato: in questo modo gli assestamenti naturali del legno sono neutralizzati, garantendo stabilità e resistenza. I pannelli sottili sovrapposti permettono di plasmare le ante e i frontali creando superfici piacevolmente curvate.
Controllo pannelli curvi Mobile salotto con base curva 586 Questo “marchio di fabbrica” ci rende immediatamente identificabili ed è un chiaro segnale della professionalità e della maestria artigiana che sta dietro le nostre produzioni 100% Made in Italy.

3.
La cura per i dettagli

Sono tanti i piccoli dettagli che fanno la differenza tra una produzione di matrice artigianale e una che punta sulla produzione in serie.
Innanzitutto l’attenzione per il dettaglio. Nelle schede che descrivono i nostri prodotti all’interno del portale www.napol.it trovate spesso un piccolo box di approfondimento, un focus su materiali o lavorazioni. Abbiamo parlato qui sopra di multistrato, impiallacciato e tamburato, tra le altre lavorazioni ricordiamo:

- il folding: la struttura dei contenitori delle pareti attrezzate, siano essi con ante o a giorno, viene realizzata partendo da un unico pannello su cui vengono praticati dei tagli a V che ne consentono la piegatura fino a formare contenitori dalle venature perfettamente uniformi sui quattro lati, senza anti-estetiche zone di giuntura
Pensile soggiorno realizzato tramite lavorazione folding – il just in time: laccatura e superfici impiallacciate sono realizzate just in time: una garanzia di uniformità del colore su tutte le superfici del prodotto

- i binari integrati: le ante scorrevoli delle pareti attrezzate scorrono su binari praticamente invisibili, integrati nella struttura dei ripiani retrostanti…perché giustamente anche l’occhio vuole la sua parte!
Libreria con anta scorrevole 598: i binari sono praticamente invisibilicassetti in multistrato con chiusura ammortizzata: internamente realizzati in legno multistrato di betulla, i cassetti delle basi contenitore delle pareti attrezzate ma anche i comò e comodini, sono dotati di sistema di chiusura ammortizzata per una maggiore resistenza e durata del mobile nel tempo
Dettaglio dei cassetti in multistrato di betulla

4.
Sicurezza e Salvaguardia dell’Ambiente

La norma europea EN 13986 e le altre norme EN riguardanti i diversi tipi di pannello a base di legno definiscono due classi di emissione di formaldeide (contenuta nelle colle adesive): E1 ed E2. Il sistema fu dapprima applicato solo in Germania, per poi diventare uno standard UE. Molti paesi europei consentono ancora la vendita di pannelli E2, mentre in Italia questi pannelli sono vietati. I pannelli in tamburato e Medium Density da noi impiegati per le ante degli armadi, per le strutture e le scocche di armadi e contenitori della zona giorno, rispondono alle più severe norme Europee e sono classificati E1.

Per soddisfare i criteri europei e portare al minimo le emissioni, la produzione lavora costantemente per diminuire esponenzialmente le quantità di sostanze incollanti, usando le migliori colle e seguendo tutte le indicazioni specifiche per quanto riguarda temperature e tempi di pressa necessari per la produzione e l’incollaggio dei pannelli.

La classificazione E1 garantisce che i pannelli non superino una concentrazione di equilibrio della formaldeide superiore a 0,1 ppm (0,1 parti per milione) che è il limite raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per gli ambienti domestici.
Armadio scorrevole con ante in tamburato impiallacciate in legno o laccate Zenith

All’attenzione per gli aspetti tecnico-produttivi aggiungiamo un aspetto spesso troppo trascurato: quello della salvaguardia del legno e del suo riutilizzo.
Non è facile, ma è una necessità a cui tutte le aziende devono orientare una buona parte delle proprie energie e risorse. Nel nostro piccolo abbiamo abbracciato un’iniziativa che alcune altre aziende italiane, come la Riva 1920, hanno lanciato negli ultimi anni: realizzare arredi recuperando e portando a nuova vita le celebri “briccole”, i pali di navigazione che costellano la laguna.
Il cliente, oltre ad avere a casa propria un pezzo di Venezia e della sua gloriosa storia navale, contribuisce alla diffusione di una nobile pratica come quella del riciclo e del recupero.
Credenza 2.13 bianca e in legno recuperato dalle briccole veneziane

5.
Certificazioni: stabilità, qualità e maggiore serenità per i clienti

Il 20 Febbraio 2014 la Società Napol Arredamenti S.p.A. ha ottenuto da CRIBIS D&B un rating pari a 1, ovvero un “Indice di massima affidabilità”.

CRIBIS D&B fa parte di un gruppo globale leader nel settore business information: CRIBIS D&B è in grado di analizzare e stilare dettagliati report su qualsiasi impresa italiana, facendosi così garante dei più elevati standard qualitativi e fornendo approfondimenti completi sulla situazione economica e commerciale delle aziende che ne fanno richiesta.
Il cliente che decide di acquistare da un’azienda certificata ha una sicurezza in più e può procedere con assoluta fiducia.
Certificazione Cribis