Riconoscere la qualità di un mobile

Quando si è alle prese con l’arredo di casa e in particolare con la scelta di mobili considerati “importanti” come la cucina, l’armadio, la parete attrezzata per il soggiorno, il letto e il divano….come è possibile orientarsi nella vasta scelta oggi disponibile sul mercato? In fatto di armadi, letti e pareti attrezzate possiamo aiutarvi a rispondere ad una domanda fondamentale: come riconoscere la qualità di un mobile?
Cassettiera in legno Fontana Girovagando per il Salone del Mobile o per molti negozi, vi sarà sicuramente capitato di vedere qualcuno “bussare” con le nocche delle dita su un’anta o sul piano di un tavolo. Non sta cercando di capire se il mobile è maturo come si fa con le angurie (che poi, avete mai capito come funziona?), è probabile che stia solo tentando di percepire se ha a che fare con legno vero, con massello, oppure con altri materiali.
Ecco perché anche noi abbiamo sentito l’esigenza di inserire all’interno del nostro portale una pagina dedicata al perché scegliere Napol: perché troviamo sia corretto e doveroso spiegare come sono fatti i mobili che produciamo, da dove prendiamo le materie prime e come lavoriamo.
Un arredo di qualità è destinato a durare a lungo, è sempre bello, funzionale e non passa di moda.

Vediamo i 5 punti fondamentali che per noi definiscono e caratterizzano un mobile di qualità.

1.
Materiali: mobili in vero legno impiallacciato

Innanzitutto: il vero legno. Durevole, non inquinante, facile da pulire senza bisogno di detergenti o sostanze chimiche, il legno caratterizza tutta la nostra produzione.
Non impieghiamo legno massello, perché la tecnica dell’impiallacciatura ci permette di offrire collezioni dal perfetto equilibrio qualità-prezzo.

Falegname Napol Mobile soggiorno impiallacciato in legno di olmo 593

L’impiallacciatura consiste nel rivestire con sottili fogli di vero legno, i pannelli in tamburato, multistrato o Medium Density che costituiscono le componenti dei nostri arredi.

L’impiallacciatura non è una tecnica nuova: fin dal Rinascimento gli artigiani la mettevano in pratica per nobilitare legni meno costosi tramite la sovrapposizione di essenze di pregio. In questo modo si ottimizzava l’utilizzo di queste ultime che non venivano così “sprecate” ed il prezzo dell’arredo finito risultava più contenuto.

2.
Lavorazioni caratterizzanti: mobili in multistrato di legno

Una delle lavorazioni caratterizzanti della produzione Napol è rappresentata da ante e pannelli curvi. La curvatura delle superfici è resa possibile dal multistrato e negli anni si è trasformata in una sorta di marchio di fabbrica.
Si tratta di pannelli stratificati composti da fogli di legno sovrapposti a senso alternato: in questo modo gli assestamenti naturali del legno sono neutralizzati, garantendo stabilità e resistenza. I pannelli sottili sovrapposti permettono di plasmare le ante e i frontali creando superfici piacevolmente curvate.
Controllo pannelli curvi Mobile salotto con base curva 586 Questo “marchio di fabbrica” ci rende immediatamente identificabili ed è un chiaro segnale della professionalità e della maestria artigiana che sta dietro le nostre produzioni 100% Made in Italy.

3.
La cura per i dettagli

Sono tanti i piccoli dettagli che fanno la differenza tra una produzione di matrice artigianale e una che punta sulla produzione in serie.
Innanzitutto l’attenzione per il dettaglio. Nelle schede che descrivono i nostri prodotti all’interno del portale www.napol.it trovate spesso un piccolo box di approfondimento, un focus su materiali o lavorazioni. Abbiamo parlato qui sopra di multistrato, impiallacciato e tamburato, tra le altre lavorazioni ricordiamo:

- il folding: la struttura dei contenitori delle pareti attrezzate, siano essi con ante o a giorno, viene realizzata partendo da un unico pannello su cui vengono praticati dei tagli a V che ne consentono la piegatura fino a formare contenitori dalle venature perfettamente uniformi sui quattro lati, senza anti-estetiche zone di giuntura
Pensile soggiorno realizzato tramite lavorazione folding – il just in time: laccatura e superfici impiallacciate sono realizzate just in time: una garanzia di uniformità del colore su tutte le superfici del prodotto

- i binari integrati: le ante scorrevoli delle pareti attrezzate scorrono su binari praticamente invisibili, integrati nella struttura dei ripiani retrostanti…perché giustamente anche l’occhio vuole la sua parte!
Libreria con anta scorrevole 598: i binari sono praticamente invisibilicassetti in multistrato con chiusura ammortizzata: internamente realizzati in legno multistrato di betulla, i cassetti delle basi contenitore delle pareti attrezzate ma anche i comò e comodini, sono dotati di sistema di chiusura ammortizzata per una maggiore resistenza e durata del mobile nel tempo
Dettaglio dei cassetti in multistrato di betulla

4.
Sicurezza e Salvaguardia dell’Ambiente

La norma europea EN 13986 e le altre norme EN riguardanti i diversi tipi di pannello a base di legno definiscono due classi di emissione di formaldeide (contenuta nelle colle adesive): E1 ed E2. Il sistema fu dapprima applicato solo in Germania, per poi diventare uno standard UE. Molti paesi europei consentono ancora la vendita di pannelli E2, mentre in Italia questi pannelli sono vietati. I pannelli in tamburato e Medium Density da noi impiegati per le ante degli armadi, per le strutture e le scocche di armadi e contenitori della zona giorno, rispondono alle più severe norme Europee e sono classificati E1.

Per soddisfare i criteri europei e portare al minimo le emissioni, la produzione lavora costantemente per diminuire esponenzialmente le quantità di sostanze incollanti, usando le migliori colle e seguendo tutte le indicazioni specifiche per quanto riguarda temperature e tempi di pressa necessari per la produzione e l’incollaggio dei pannelli.

La classificazione E1 garantisce che i pannelli non superino una concentrazione di equilibrio della formaldeide superiore a 0,1 ppm (0,1 parti per milione) che è il limite raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per gli ambienti domestici.
Armadio scorrevole con ante in tamburato impiallacciate in legno o laccate Zenith

All’attenzione per gli aspetti tecnico-produttivi aggiungiamo un aspetto spesso troppo trascurato: quello della salvaguardia del legno e del suo riutilizzo.
Non è facile, ma è una necessità a cui tutte le aziende devono orientare una buona parte delle proprie energie e risorse. Nel nostro piccolo abbiamo abbracciato un’iniziativa che alcune altre aziende italiane, come la Riva 1920, hanno lanciato negli ultimi anni: realizzare arredi recuperando e portando a nuova vita le celebri “briccole”, i pali di navigazione che costellano la laguna.
Il cliente, oltre ad avere a casa propria un pezzo di Venezia e della sua gloriosa storia navale, contribuisce alla diffusione di una nobile pratica come quella del riciclo e del recupero.
Credenza 2.13 bianca e in legno recuperato dalle briccole veneziane

5.
Certificazioni: stabilità, qualità e maggiore serenità per i clienti

Il 20 Febbraio 2014 la Società Napol Arredamenti S.p.A. ha ottenuto da CRIBIS D&B un rating pari a 1, ovvero un “Indice di massima affidabilità”.

CRIBIS D&B fa parte di un gruppo globale leader nel settore business information: CRIBIS D&B è in grado di analizzare e stilare dettagliati report su qualsiasi impresa italiana, facendosi così garante dei più elevati standard qualitativi e fornendo approfondimenti completi sulla situazione economica e commerciale delle aziende che ne fanno richiesta.
Il cliente che decide di acquistare da un’azienda certificata ha una sicurezza in più e può procedere con assoluta fiducia.
Certificazione Cribis

Libreria con spazio TV: 3 idee per soggiorni grandi e piccoli

Vi abbiamo già parlato in un precedente articolo della differenza tra pareti attrezzate a spalla e a bussolotto. Ricapitoliamo brevemente: una parete attrezzata è un mobile per il soggiorno modulare, composto cioè da elementi (o moduli) accostabili fra loro per formare un arredo dedicato a ospitare televisore, libri, oggetti, documenti, soprammobili, ma anche piatti e bicchieri a seconda dello spazio che avete a disposizione e del tipo di soggiorno o salotto. Se quello che state cercando è la tipica libreria con spazio tv, le pareti attrezzate nel modello a spalla sono la soluzione perfetta per voi.
Un mobile a spalla si compone di colonne formate da spalle (o fianchi) e ripiani, da completare a piacere con ante e schienali. In assenza di questi elementi la parete attrezzata a spalla è una vera e propria libreria.

Vediamo 3 idee per una libreria con spazio TV, componibile e adattabile a qualsiasi spazio.

Libreria con TV a vista: gioco di pieni e vuoti

La prima soluzione è una libreria con vano tv aperto. In questo caso il mobile è dotato di schienale che viene forato per far passare i cavi del televisore.
Per dare dinamicità alla composizione sono state aggiunte ante a battente e a ribalta.
I vani a terra sono invece stati completati con capienti cassetti estraibili. Quest’ultimo accorgimento è particolarmente utile per contenere oggetti, foto e documenti che volete conservare ordinatamente, non in vista. Inoltre, chi ha una libreria di questo tipo lo sa: i ripiani più bassi sono anche quelli in cui si raccoglie la maggior quantità di polvere, quindi meglio tenerli chiusi.
libreria spazio tv a vista 599Questa composizione misura cm 632 p.35 / 44,9 h.228
Naturalmente le dimensioni sono scalabili in base allo spazio che avete a disposizione nella vostra casa.

Libreria con vano TV a scomparsa: effetto vedo non vedo

Basta aggiungere un’anta scorrevole e il televisore appare e scompare a piacere.
Nei momenti in cui è spento il tv può essere celato per mettere in evidenza tutta la bellezza di una libreria a vista colma dei vostri libri e soprammobili preferiti.
L’anta scorrevole aiuta anche a tenere lontana la polvere da tv, consolle di gioco, lettori dvd o eventuali impianti stereo.
Libreria con spazio tv a scomparsa, con anta scorrevole. Modello 598. Questa libreria con tv a scomparsa misura cm 432,9 p.35,3 / 57,7 h.260

Libreria angolare con spazio TV: sfruttare al massimo la parete

La possibilità di comporre la propria libreria con moduli angolari aiuta a sfruttare al massimo la parete a disposizione senza rinunciare a quei centimetri che, seppur pochi, tornano sempre utili. Il lato più corto dell’angolo può essere ad esempio sfruttato per inserirvi un mobile alto con ante in cui riporre tutto ciò che non volete lasciare a vista.

Il bello di una composizione come questa è che le ante scorrevoli sono sia funzionali che decorative. Essendo realizzate in vetro è possibile scegliere tra numerosissimi colori quello che meglio si adatta ai vostri gusti, alle pareti del salotto o agli altri arredi presenti nella stanza.Libreria angolare con spazio tv e ante. Modello 556Questa composizione misura cm 464×157 p.37,6 h.196

La libreria con tv…in poche parole

Scegliendo un sistema componibile sarete in grado di personalizzare la vostra parete attrezzata a seconda delle dimensioni e della configurazione del vostro soggiorno.
In poche parole potrete realizzare una libreria:

  • SOSPESA
  • A TERRA
  • AD ANGOLO

con

  • TV A MURO: con aggancio direttamente a parete
  • TV IN APPOGGIO: appoggiata su un ripiano della libreria
  • TV SU PANNELLO: con attacco allo schienale della libreria, forato ad hoc per far passare i cavi dietro al mobile

“Queste librerie non ci staranno mai in casa mia!”
…perché troppo grandi, troppo alte, troppo larghe!

Ahinoi, per ragioni estetiche e per cercare di mostrare tutte le potenzialità di un programma per il soggiorno ampissimo, i render e le fotografie dei cataloghi sono sempre “grandiose” e da rivista patinata. Fortunatamente il bello delle librerie componibili e delle pareti attrezzate modulari è che fanno parte di sistemi flessibili e realizzabili praticamente su misura.
Gli arredatori che vi assistono nei negozi sono di grande aiuto nella progettazione, ma potete anche cominciare a progettare la vostra libreria in autonomia usando gli schemi dei moduli del programma per soggiorno 302 Evolution.
Buon lavoro!

Save the date: Napol a Moacasa 24 ottobre – 1° novembre 2015

…e anche quest’anno si torna al Moacasa grazie alla preziosa collaborazione di Arredamenti Pastore, storico rivenditore Napol di Roma.
Potrete vedere e toccare con mano alcune delle nostre ultime novità: l’armadio Dia, Taj e Greta, oltre a tre gruppi letto e due composizione soggiorno 302.
Napol e Arredamenti Pastore al Mocasa di RomaUna delle fiere di settore più importanti, in particolare per il centro e sud Italia, Moacasa è una manifestazione di punta per il mondo dell’arredo Made in Italy. Nei 3 padiglioni previsti per questa 41a edizione, sarà possibile entrare in contatto con i migliori produttori di mobili e complementi del panorama italiano: un percorso che vi offrirà la possibilità di osservare (e copiare, naturalmente!) tutte le ultime tendenze e prendere ispirazione da ambientazioni ricreate da professionisti dell’interior design.

Il focus di questo Moacasa 2015 sarà il vivere bene attraverso spazi domestici studiati per offrire comfort, funzionalità e soluzioni intelligenti realizzate per il “nuovo abitare”. Pensiamo ad abitazioni dagli spazi sempre più calcolati e ridotti, ma anche ad arredi e complementi che permettano a tutti noi di vivere ed abitare una casa in armonia con l’ambiente e rispettosa della natura: largo allora a materiali innovativi, riciclabili, eco-compatibli ed eco-sostenibili.

Vi aspettiamo numerosi allo spazio di Arredamenti Pastore al Padiglione 1, Stand 10, Nuova Fiera di Roma.
La fiera si svolgerà dal 24 ottobre al 1° novembre 2015 con i seguenti orari: 
da lunedì a venerdì dalle ore 15:00 alle 20:00
sabato e domenica dalle ore 10:00 alle 20:00

Cliccate qui per scaricare l’invito al Moacasa 2015

credenza-design-bianca-legno-riciclato-2.13

Save the Date: 12-20 settembre Napol @ Fiera del Levante

fiera-levante…con un hashtag così, non potevamo certo mancare!
Anche quest’anno torniamo, pieni di #ENTUSIASMO, alla 79a Fiera del Levante di Bari, un grande evento settoriale in cui si incrociano business, iniziative culturali e shopping.
Napol sarà presente al Salone dell’Arredamento grazie alla preziosa collaborazione di Napoletano Mobili, nostro rivenditore partner che da oltre 40 anni opera nel settore arredando con passione e gusto. Basta leggere questo frammento del loro “Chi Siamo” per comprendere la dedizione con la quale affrontano la complessa, ma appassionante, professione dell’arredatore: “Come un vestito, la casa si modella su chi abita. Ne segue i gusti, ne riflette i bisogni, cattura e assorbe forme, abitudini, desideri. Non sfondo ma spazio per vivere e da vivere, la casa è lo specchio dell’identità.”

Cosa troverete allo Stand Napol con Napoletano Mobili
In occasione della Fiera del Levante presenteremo il nuovo armadio scorrevole Dia: un modello brevettato con originali ante a sezioni trapezoidali che prevedono il libero accostamento di legno, rovere laccato a poro aperto, laccato opaco e pannelli in vetro o a specchio in varie lavorazioni di pregio. Il risultato è sempre nuovo e personalizzato, come una vera e propria tavolozza con cui giocare esprimendo i propri gusti in totale libertà e senza condizionamenti.Armadio scorrevole al centimetro Dia con ante in rovere laccato a poro aperto bianco e specchio Nuvola
Armadio scorrevole al centimetro Dia con ante in 3 colori laccati opachi e vetro RamiInsieme all’armadio scorrevole Dia potrete vedere e toccare con mano il gruppo letto Fontana, una delle novità presentate al Salone del Mobile di Milano 2014. Comò e comodini Fontana, come suggerisce il nome ispirato al celebre artista italiano, si contraddistinguono per i frontali caratterizzati da una sinuosa maniglia “a incisione”.Comò in legno di rovere laccato bianco FontanaComodino in legno di rovere laccato bianco FontanaVi aspettiamo numerosi alla Fiera del Levante di Bari, dal 12 al 20 settembre.

ORARI:
INAUGURAZIONE
Sabato 12 settembre 2015
dalle ore 10:00 fino alle ore 21:30
ALTRI GIORNI
Lun-Ven dalle ore 10:00 alle ore 21:00
Sab-Dom dalle ore 09:30 alle ore 21:30
INGRESSO GRATUITO
Lun-Ven dalle ore 19:30 alle ore 21:00

Maggiori informazioni sul minisito dedicato alla Fiera

napol-fiera

Novità 2016: (ri)cominciamo dagli armadi battenti

Ve l’avevamo promesso un paio di articoli fa e siamo arrivati puntualissimi: sono online i nuovi armadi battenti e armadi scorrevoli e siamo pronti per presentarveli ufficialmente!

Oltre ad aver rinnovato la collezione attraverso il restyling di molte “vecchie conoscenze”, abbiamo aggiunto 5 nuovi modelli: per il mondo dei battenti abbiamo il Taj, Cono e Gola Porta TV; mentre gli scorrevoli hanno visto l’ingresso di Smusso e Dia. Tra le novità c’è anche la possibilità di creare degli ibridi, ad esempio abbinando il Taj con il Liscia e il Dia con il Dora.
Per chi non li conosce, questi sono alcuni dei nostri modelli di punta, ma andiamo per gradi: per oggi entreremo nel dettaglio delle novità del catalogo Armadi Battenti con un identikit di Taj, Cono e Gola Porta TV.

Minimi comuni denominatori:
- componibilità al centimetro
- libertà di creazione di armadi lineari, angolari, con spogliatoio, in numerosissime dimensioni
- strutture in tamburato impiallacciate in vero legno

Meet Taj: armadio con ante bicolore
Per il modello Taj abbiamo pensato ad un target giovane, dai gusti informali, che ama le linee dinamiche e asimmetriche. Questo armadio bicolore ad ante battenti è dedicato a chi ama osare con i colori o semplicemente a chi non si accontenta dei “soliti abbinamenti” proposti dai negozi. Per questo motivo abbiamo dato la possibilità di abbinare due colori o materiali per anta, ma anche di alternare quelle del Taj con le ante del modello Liscia come proposto nell’immagine qui sotto.Armadio battente bicolore Taj con ante centrali Liscia.

Meet Cono: maniglie con personalità per un armadio essenziale
Cono è perfetto per qualsiasi camera da letto. Versatile e funzionale è, come gli altri modelli, un armadio componibile al centimetro che permette di sfruttare al meglio tutti gli spazi, adattandosi con discrezione a qualsiasi stile. La maniglia dal taglio svasato sdrammatizza le linee rigorose, rendendo l’armadio perfetto anche per arredare una cameretta (basta scegliere un colore vivace tra quelli proposti dal campionario del rovere laccato a poro aperto, del laccato opaco o lucido). Armadio al centimetro Cono in rovere laccato poro aperto bianco

Meet Gola Porta TV: armadio intelligente con porta TV
L’armadio Gola è uno tra i nostri modelli di punta e si caratterizza, come suggerisce il nome, per le maniglie “a gola” a tutta altezza integrate lateralmente nell’anta. Abbiamo voluto aggiungere un modulo con vano tv, ante e cassetti, trasformando Gola in un armadio porta tv multifunzionale e moderno.Armadio con spazio tv Gola Porta TV

Nei prossimi articoli avremo modo di conoscere meglio ciascun modello, con tutte le sue potenzialità e le caratteristiche tecniche che lo contraddistinguono. Nel frattempo, se volete approfondire le tecniche costruttive e i pregi dei nostri armadi, vi consigliamo di leggere il post 5 cose che devi sapere sugli armadi Napol.
Prossimo appuntamento: le novità del catalogo Armadi Scorrevoli.

Un armadio alto 3 metri…è possibile?

Un armadio dell’altezza di 3 metri, senza bisogno di tagli su misura ma già pronto per essere composto al centimetro…è possibile?
Sì (o quasi) e meglio se con ante battenti. Data la loro larghezza le ante scorrevoli sarebbero troppo pesanti con il rischio di incorrere in spiacevoli inconvenienti strutturali.

Ci è capitato più volte di trovarci di fronte a questa richiesta. E’ il caso di camere da letto dal soffitto molto alto perché ubicate in abitazioni antiche, oppure ancora di più moderni loft. Se poi la stanza in questione non gode di grandi superfici orizzontali, davanti a cotanta parete non si può far altro che sfruttarla al meglio in altezza!

Quella dei 3 metri non è una misura usuale, ma si possono trovare modelli che vi si avvicinano. Noi ad esempio proponiamo Liscia, armadio ad anta battente alto 292 cm, 260 cm o 244 cm.
Armadio Liscia è l'ideale per una stanza dell'altezza di 3 metri. Arriva a cm 292.Nella realizzazione di ante così alte ci aiuta il tamburato, materiale leggero ma estremamente resistente grazie alla sua struttura a nido d’ape (di cui abbiamo parlato più volte sul blog, ad esempio qui: 5 cose che dovete sapere sugli armadi Napol).

Armadio Liscia è l'ideale per una stanza dell'altezza di 3 metri. Arriva a cm 292.

Le caratteristiche dell’anta alta cm 292

- spessore: le ante del Liscia misurano cm 2,6. Ante sottili rischierebbero di imbarcarsi o danneggiarsi in fase di posa delle cerniere;

Dettaglio dell'anta alta cm 292 dello spessore di cm 2,6.struttura interna in tamburato: leggera ma solida, questa struttura a nido d’ape sfrutta la sorprendente resistenza della geometria che troviamo in natura, è inserita in un telaio perimetrale in legno e impiallacciata;

- superficie esterna: impiallacciata in vero legno o laccata. Se laccata viene rifinita con vernici di fondo al poliestere, levigate e laccate in vari colori. La vernice al poliestere è una categoria di vernice di alta qualità che si distingue per brillantezza, resistenza chimico-fisicaDettaglio dell'armadio Liscia in noce canaletto Dettaglio dell'armadio Liscia in rovere laccato poro aperto - superficie interna: impiallacciata in vero legno di noce Tanganika oppure, a scelta, in laminato “materico bianco”

Le caratteristiche che un armadio alto deve possedere

Perché vi abbiamo fornito i dati sullo spessore delle ante? Semplice, se state valutando un armadio di questa altezza è importante che ne verifichiate la solidità e la stabilità, indagando sui materiali, sulle tecniche costruttive e sulla ferramenta impiegata.
Per garantire stabilità e capienza la larghezza minima di un’anta battente è di circa 45 cm mentre la profondità standard deve aggirarsi intorno ai 60 cm.
Per quanto riguarda la struttura questi gli spessori ideali:

- fianchi, divisori, fondi e coperchi: 26 mm (non scendere sotto i 18 mm)
- schienali: 7 mm. Il minimo sono 5 mm, gli schienali sono infatti le parti che mantengono in squadra la struttura
- ripiani: preferibilmente devono superare i 25 mm di spessore, noi preferiamo ripiani da 35 mm per evitare che si deformino, in particolare su moduli a due ante della larghezza di 89, 105 e 121 cm

Una volta montato un armadio non deve traballare, sui nostri armadi ad esempio sono montati dei piedini in acciaio che possono essere regolati in altezza usando una brugola. Questo semplice espediente consente di mettere in bolla l’armadio seguendo anche eventuali irregolarità del pavimento.
Data l’altezza dell’armadio è indispensabile che ci siano profili antipolvere.
Una ferramenta di alta qualità è imprescindibile, per delle ante alte ci vogliono cerniere resistenti. Per quanto ci riguarda le cerniere made in Italy Salice sono sempre tra le migliori sul mercato.

Un ultimo consiglio lo dedichiamo all’aspetto estetico. Se l’armadio, già alto quasi 3 metri, è anche molto largo perché avete una grande parete a disposizione, vi suggeriamo di interrompere la continuità delle superfici. Basta scegliere un modulo con vano a giorno e mensola in cristallo, oppure un elemento con ante e cassetti.

Mobili in Briccole: i nuovi materiali arrivano dal nostro passato

Sappiamo di non sbagliare quando diciamo che è impossibile resistere al fascino degli oggetti che vengono dal mare. Siamo italiani, viviamo circondati dalle acque e non possiamo certo fare a meno di riconoscere in questa risorsa naturale un pezzo della nostra storia e delle nostre origini.
Quando abbiamo pensato a mobili fatti in legno di recupero abbiamo anche pensato a tutte quelle volte in cui, da piccoli ma anche da grandi, l’irrefrenabile desiderio di portarsi a casa un pezzo di mare ci ha fatto infilare in tasca o nello zaino un sassolino modellato dalle onde o un ramo scolpito da acqua, sabbia e vento.
Il progetto di recupero delle briccole veneziane non l’abbiamo inventato noi ma è stato lanciato da una nota azienda canturina in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna. Noi di Napol abbiamo presto abbracciato l’idea di una produzione eco-friendly che nel tempo dovrà portare tutti gli “addetti ai lavori” a riscoprire e reinterpretare materiali nuovi: non nuovi perché neo-realizzati, ma nuovi in un senso più ampio, di quella novità che ci porta a percorrere strade mai percorse prima e a guardare con occhi nuovi a materiali finora ignorati.
Tavolo in briccole veneziane con gambe in cristallo Brive La collezione di mobili in briccole veneziane l’avevamo presentata al Salone del Mobile di Milano, di cui vedete uno scatto qui sopra.

Ma cosa sono le briccole e da dove vengono?
Iniziamo con una foto.Foto di Luca Zarp https://www.flickr.com/photos/zarpluca/ Quelle strutture a pali che si stagliano sul cielo veneziano al tramonto sono, appunto, le “Bricole” (con una sola C come vuole il nostro dialetto!). Sono composte da due o tre pali legati tra loro e sono posti a distanza regolare per segnalare le vie d’acqua percorribili ai pescherecci e alle imbarcazioni. Questa segnaletica marinara assiste le imbarcazioni nelle operazioni di ormeggio, indicando le zone più profonde e tenendole lontane dai banchi di sabbia tipici della conformazione lagunare.
Le briccole costellano le acque di Venezia, Mestre e Chioggia, principale centro peschereccio della laguna veneta.
Le briccole sono ricavate da fusti di legno di rovere e vengono periodicamente sostituite: da qui il progetto di recupero e riutilizzo.

Come sono realizzati i mobili in briccole?
I pali hanno un diametro massimo che si aggira intorno ai 40 cm e una lunghezza tra i 200 cm e i 400 cm. Noi utilizziamo il legno di recupero attraverso la tecnica dell’impiallacciatura e lo applichiamo su superfici piane come il tavolo Brive, le ante di madie e credenze, i frontali e le ante dei moduli delle pareti attrezzate.

tavolo-briccole-venezia-brive

La credenza 2.13 alterna ante laccate a inserti in legno di briccole.Mobile soggiorno con ante in legno briccole e laccato opaco 302.20

La bellezza di questo materiale “nuovo” risiede tutta nella superficie irregolare e inimitabile, frutto dell’incessante lavorio delle acque e dell’intervento di flora e fauna marine. Un pezzo della nostra storia marinaresca, ma anche un pezzo capace di testimoniare il fascino unico di materiali scavati e scolpiti dalla natura stessa.

Credits: foto della laguna di Luca Zarp (https://www.flickr.com/photos/zarpluca/)

A spalla o a bussolotto? Le pareti attrezzate, in poche parole

“Preferisce una parete attrezzata a spalla o a bussolotto?”
Speriamo davvero che nessun arredatore vi abbia mai accolto con una domanda del genere, ma vogliamo spiegarvi cosa si intende con queste due definizioni. Non abbiamo la pretesa di istruirvi, ma pensiamo sia giusto darvi gli strumenti necessari a capire meglio il mondo dell’arredo e soprattutto a scegliere quello che fa per voi.
Qualsiasi sia il negozio di arredamento in cui vi rechiate, arrivarci con le idee chiare, informati e preparatissimi, vi rende pronti a scegliere consapevolmente e autonomamente ciò che è meglio per la VOSTRA casa e perché no, anche per le vostre tasche.

Un mobile, molteplici funzioni

Partiamo dall’ABC. Una parete attrezzata è un mobile per il soggiorno componibile che può essere formato da vari elementi o moduli, ciascuno pensato per accogliere il televisore, libri, album di foto, documenti, oggetti decorativi ma anche stoviglie, bicchieri e piatti a seconda di come è strutturata la vostra abitazione. Nelle case più moderne è ormai usuale trovare zona giorno, sala da pranzo e cucina unite in un unico open space: in questo caso la parete attrezzata può essere composta in modo tale da avere spazi riservati ad utensili e biancheria per la tavola.

Parete attrezzata 588 a bussolotto con moduli con ante, ideali in un soggiorno open space Il mobile prima destinato solo alla zona relax si trova quindi a svolgere più funzioni, esattamente come l’ambiente in cui si trova. È per questo motivo che è sempre più necessario individuare queste funzioni e di conseguenza progettare al meglio la parete.
Se in case più grandi si può guardare solo ed esclusivamente all’estetica, in appartamenti di moderna concezione, in bilocali e ancor di più in monolocali, un’attenta scelta e disposizione dei moduli è indispensabile.
Se progettata con attenzione e con un occhio di riguardo alla funzionalità, una parete attrezzata può essere al tempo stesso porta tv, libreria, credenza, madia, porta cd e dvd, mobile bar…concentrando tutti questi arredi su un’unica parete avrete molto più spazio libero da utilizzare come preferite, magari per un divano più grande o per quella poltroncina di design che proprio non riuscite a togliervi dalla testa!

Parete attrezzata a spalla

Un mobile soggiorno a spalla si compone a colonne che possono susseguirsi a terra o sospese a parete.
Ogni colonna è composta da spalle e ripiani a cui possono essere aggiunti schienali posteriori e ante. E’ il tipico sistema costruttivo delle librerie ed è perfetto per chi desideri unire libreria e porta tv in un’unica complessa e capiente soluzione arredativa. Aggiungendo ante a battente o scorrevoli si possono inoltre realizzare soggiorni con ampie aree contenitive e veri e propri home theatre con tv a scomparsa.Parete attrezzata a spalla con libreria dotata di ante e due basi con cassetti a terra.

Parete attrezzata a spalla 580 con basi contenitore, mobili sospesi e libreria con ante.

Parete attrezzata a bussolotto

I soggiorni a bussolotto sono composti da elementi contenitivi singoli (bussolotti) finiti e accostabili a piacere. Solitamente questi moduli indipendenti sono basi contenitore con cassetti e pensili di varie forme e dimensioni. Grazie ad elementi di raccordo come top appositamente realizzati, gli elementi accostati risultano armoniosamente uniti.
Per la sua flessibilità e versatilità un programma a bussolotto è l’ideale per chi voglia realizzare una parete attrezzata che si sviluppa su due pareti, su una parete di piccole dimensioni di cui si voglia sfruttare l’altezza, o ancora in ambienti mansardati.Parete attrezzata a bussolotto 586 con basi contenitore e pensili. Dettaglio di due pensili (bussolotti) uniti da un unico top.

Naturalmente i due sistemi possono essere mescolati all’interno della stessa composizione. Anzi, la capacità di un arredatore si misura proprio dalla capacità di saper valorizzare gli spazi a disposizione usufruendo dei vantaggi dell’una e dell’altra tipologia di soggiorno, come mostrato nella composizione qui sotto.Parete attrezzata 584 con elementi a spalla e a bussolotto, ante battenti e scorrevoli.Parete attrezzata 584 con elementi a spalla e a bussolotto, ante battenti e scorrevoli.Non importa quanto sia grande la vostra zona giorno, l’importante secondo noi è saper sfruttare al massimo lo spazio che avete a disposizione ed è per questo che sviluppiamo continuamente collezioni capaci di adattarsi a tutte le necessità, sempre attenti alle tendenze ma anche al modo in cui cambia la casa e con essa le esigenze di chi la vive ogni giorno.