Una credenza dal design…su misura

Credenza e madia sono tra gli arredi più tradizionali e antichi delle nostre case. Originariamente utilizzate per contenere stoviglie, da usare come dispensa o per conservare il pane, oggi sono arredi utilizzati in soggiorno, in salotto o perfino all’ingresso di casa. Se ci pensate una credenza bassa può perfettamente essere utilizzata anche come mobile per la tv. E’ proprio pensando a questi svariati utilizzi che abbiamo ideato 2.13, una credenza moderna, dal design essenziale, in legno o laccata, con supporto in metallo: linee rubate alla tradizione ma dettagli e libertà di personalizzazione assolutamente contemporanei.Credenza design laccata 2.13Credenza di design 2.13 a 3 ante laccata opacaLa credenza è disponibile a 3, 4 o 5 ante. E fin qui, nulla di nuovo.
La novità è la possibilità di personalizzare le ante combinando liberamente tra loro 4 modelli (monocolore, bicolore con divisione verticale, bicolore con divisione orizzontale, tricolore) ciascuno dei quali può essere realizzato abbinando i colori del laccato opaco, come nelle foto qui sopra, o del frassino Color. Il laccato opaco può inoltre essere abbinato all’esclusivo legno di recupero che ricaviamo dal riciclo delle briccole veneziane, i pali che segnano le vie d’acqua percorribili nella laguna.Credenza design laccata bianca con inserti in legno delle briccole veneziane 2.13A seconda dell’uso che si vuol fare della credenza, ai normali vani con anta possono essere aggiunti cassetti o vani a giorno. I cassetti possono contenere posate e biancheria per la tavola. I vani a giorno sono particolarmente utili nel caso in cui si voglia usare il mobile come porta tv, per contenere libri, oggetti decorativi o dispositivi elettronici come consolle di gioco, dvd o decoder. La collezione 2.13 include anche una madia alta a 4 ante. Credenza e madia sono perfettamente abbinabili agli altri arredi della collezione Giorno.

Potevamo dimenticarci di una madia moderna in legno?

Che c’è di nuovo sul fronte arredamento soggiorno firmato Napol?
C’è che non ci fermiamo mai, che ci sono nuove eccitanti novità in progress che teniamo in serbo per il Salone del Mobile…ma non possiamo certo tenervi all’oscuro di tutto e così, dopo la nuova credenza di cui avevamo parlato qui, ecco la madia moderna in legno.

Madia moderna in legno della nuova collezione 2.13

Madia moderna in legno della nuova collezione 2.13

Credenza e madia 2.13 condividono la stessa ampiezza di personalizzazione che consente di scegliere il modello di ante favorito e di combinarle poi a piacere.


Ogni segmento delle ante B, C e D può essere realizzato in un colore a scelta fra i nuovi frassino Color e laccato opaco 2.13. Si può così giocare con una palette di colori in grado di incontrare i gusti e le esigenze di tutti.

Per un soggiorno o un salotto più formale ed elegante si possono abbinare i classici bianco, grigio Seta e grigio Londra:


Per chi desidera quel tocco di colore in più ma senza esagerare, grigio e bianco possono essere completati dal vivace e luminoso giallo Zafferano. Una combinazione proposta a iSaloni Worldwide al Crocus di Mosca 2013:

Madia moderna in legno 2.13
…e se proprio volete un’ondata di colore, non potrete certo fare a meno dei complementari viola e giallo. In questo caso il nostro consiglio è di non esagerate: meglio abbinarli ad un terzo colore neutro come il bianco, o creare una composizione in cui i due colori si trovano su un’unica anta che spiccherà in contrasto alle altre ante monocolore.


Insomma, parola d’ordine di questa moderna madia in legno è giocare con i colori e creare gli abbinamenti che meglio si addicono alla vostra zona giorno.

Storia di una credenza moderna in legno

Secondo Wikipedia la credenza è “un mobile di cucina in cui si conservano le stoviglie”. Tradizionalmente infatti questo complemento era realizzato in legno massello e spesso era composto da due corpi: quello più basso con ante era sovrastato da un secondo elemento con vetrinette. Qui si conservavano piatti, bicchieri, pentole ed il cosiddetto “servizio buono” della domenica e delle occasioni speciali.
Continua Wiki: “La credenza, come oggetto di arredamento che conosciamo oggi, nasce nel 1600 circa in Emilia-Romagna e in origine era un mobile basso e lungo collocato solitamente nella sala dei banchetti. Al di sopra di esso venivano sistemati tutti i cibi nei loro piatti di portata durante i pranzi offerti dalle famiglie nobili [...]“.
Noi ci atteniamo alla tradizione romagnola che vuole la credenza bassa e lunga, ecco la nostra versione contemporanea: una credenza moderna in legno, bassa, colorata, ma sempre destinata alla “sala dei banchetti”…al giorno d’oggi il soggiorno, salotto o sala da pranzo.

credenza moderna legno

2.13 è una credenza moderna con ante personalizzabili.

Come si usa oggi la credenza? Semplice, proprio come allora.
Tralasciando il macabro dettaglio wikipediano che vede la credenza luogo di avvelenamenti, questo complemento è un utilissimo ed elegante passepartout: può essere utilizzata come porta tv in un salotto piccolo in cui non ci sia spazio per una parete attrezzata; ci si possono conservare stoviglie, posate e bicchieri come vuole la tradizione; può diventare mobile bar, ma anche mobile da ingresso a seconda dello spazio a disposizione.
Le varie dimensioni della nostra credenza 2.13 ne permettono l’inserimento in tutti questi contesti. È facile immaginarsi il modello da 158 cm con vano a giorno centrale in un piccolo salottino, con televisore e consolle di gioco disposte a regola d’arte. Oppure il modello da 262 cm in un grande salone moderno, o ancora quello da 210 cm in una sala da pranzo, con tutte le posate ben in ordine nei cassetti.
Proprio per andare incontro alle più disparate necessità e gusti abbiamo pensato ad una credenza moderna il cui punto forte fosse la personalizzazione. Questa non riguarda solo i colori, ma anche la disposizione dei vani contenitivi: si possono infatti alternare ante, vani a giorno, cestoni e cassetti.
C’è di più: le ante sono disponibili in quattro modelli ciascuno dei quali consente l’abbinamento di vari colori, a scelta tra quelli del campionario Frassino Color e Laccato Opaco 2.13…se non vi suonano è perché anche questi fanno parte delle novità 2014!

La credenza 2.13 presentata al Salone del Mobile di  Milano 2013.

La credenza 2.13 presentata al Salone del Mobile di Milano 2013.

2.13 è una credenza altamente personalizzabile.

2.13 è una credenza altamente personalizzabile.

La credenza fotografata include tutti i modelli di ante disponibili: monocolore, bicolore con divisione orizzontale o verticale delle sezioni, tricolore.
Dettaglio per occhi attenti: la “maniglia” – non proprio una maniglia ma più che altro un taglio dell’anta che consente l’impugnatura e l’apertura della stessa – è costituita da un taglio a 45° visibile nella parte superiore delle ante.

La credenza è spesso chiamata anche madia, voi come la chiamate nel vostro dialetto locale?